Guanti uomo

Attualmente non ci sono risultati per questa ricerca, iscriviti subito alla newsletter per essere informato/a sui nuovi arrivi!

Registrati
Scegliere i guanti uomo non è un’impresa semplice se non si hanno ben chiare alcune loro caratteristiche. Il materiale con il quale vengono assemblati e le varie parti che li compongono determinano la loro qualità e quindi anche il loro costo finale. L’utilizzo dei guanti ha origini molto antichi: basti pensare che ne vennero rinvenuti alcuni esemplari anche nelle piramidi egizie. Se in un primo momento venivano utilizzati soprattutto per proteggere le estremità in combattimenti bellici, in epoche successive si preferì adoperarli per ripararsi dal freddo. Fino a non molti anni fa, adoperare guanti era una sorta di status symbol che denotava la superiorità del rango sociale di chi li sfoggiava. Adesso ovviamente non è più così ma questi accessori conservano ancora un fascino di altri tempi. L’importante, per non scadere nel volgare, è ricordarsi di toglierli sempre in ambienti chiusi o prima di stringere l amano a qualcuno. 

I guanti in lana

guanti in lana lavorati a maglia sono generalmente i meno costosi. Sono caldi e confortevoli ma si rovinano più rapidamente di quelli in pelle. Prima di acquistare un paio di guanti di questo tipo assicuratevi che siano caratterizzati da una lavorazione a maglia abbastanza stretta per evitare non solo che rimangano impigliati a oggetti appuntiti ma anche per evitare che facciano passare troppa aria fredda divenendo in pratica inutili. Se desiderate che i vostri guanti in lana durino a lungo, optate per un modello che abbia il rinforzo in pelle sul palmo della mano. Sono da evitare i guanti in lana bianca a meno che non vengano adoperati per serate particolari. Si sporcano molto facilmente e dopo ripetuti lavaggi perdono il loro candore assumendo una colorazione tendente al giallo. Sempre meglio optare per il blu o il nero: entrambi colori pratici da portare, perfetti per ogni occasione e che aggiungono un tocco di classe al proprio outfit.

I guanti pelle uomo

Un buon paio di guanti di pelle uomo è composto da una pelle che ha un aspetto omogeneo e poco porosa. Presentano una cucitura alla base del pollice che permette al guanto di adattarsi meglio alla forma e ai movimenti della mano. Se la pelle del guanto forma molte grinze sicuramente non è di ottima qualità. Se comunque volete acquistare lo stesso i guanti in questione perché magari hanno una forma che soddisfa le vostre esigenze, assicuratevi che abbiano un costo modesto altrimenti lasciateli perdere. 

Guanti da uomo

Per quanto riguarda la fattura dei guanti in pelle, osservate i punti di cucitura: dovrebbero essere distanziati regolarmente e avere un aspetto uniforme. Prestate attenzione anche alla fodera che dovrà presentarsi cucita con cura. Non acquistate guanti in pelle che non seguano bene la forma della vostra mano. Per una maggiore comfort del guanto, la fodera non dovrà essere in materiale sintetico altrimenti impedirà la naturale traspirazione della pelle. Meglio optare per fodere in cotone, lana o cashmere. Ovviamente i guanti internamente foderati in cashmere avranno un costo elevato e difficilmente saranno di cattiva fattura. Per la protezione dal freddo, ogni dettaglio dei guanti ha una sua importanza. La banda di fissaggio o elastica al polso, impedirà all’aria fredda di entrare mantenendo le mani calde anche nelle situazioni più difficili. Per avere una buona efficacia contro il freddo, i guanti uomo pelle devono avere un polsino abbastanza lungo da estendersi fino a oltre la fine della manica del cappotto o della giacca.  Ci sono differenti tipologie di pelle adoperate per i guanti uomo. Fra le più comuni c’è quella di suino. Ha una superficie irregolare e porosa. Non sarebbe l’ideale per i guanti ma è la meno costosa. Quella di cervo invece garantisce una maggiore protezione dal freddo e ha una grana più fine e regolare. Sicuramente la pelle ottimale per i guanti è quella del pecari, ovvero un maiale selvatico che vive in Sud America. È molto morbida, resistente e riesce a mantenere il calore delle mani disperdendone molto poco.